Cerca nel blog

giovedì 7 giugno 2018

EcoIniziative Estate 2018

In attesa del Festival No Tangenziale di domenica 24 giugno a Cassinetta di Lugagnano,
ricordiamo la mitica Festa del Solstizio a Cuggiono da venerdì 22 a domenica 24 giugno e mentre stiamo preparando il programma delle iniziative al presidio No Discarica tra Busto Garolfo e Casorezzo, vi invitiamo a guardare la prima iniziativa del ciclo "Libri e Natura"
click per VIDEO Libri e Natura Di un estate infinita di Andrea Malagola

mercoledì 6 giugno 2018

In bici nella bellezza dell'Est Ticino domenica 15 luglio h.10

In bici, immersi nella bellezza dell'Est Ticino per conoscere i luoghi a rischio mostro d'asfalto, 
e per dimostrare che un'altra mobilità è possibile e necessaria;

all'Est Ticino servono collegamenti ciclabili in sicurezza, la messa in sicurezza delle strade attuali e soprattutto una rete di mezzi pubblici, in connessione tra loro che consenta di dar vita effettiva e non solo sulla carta al territorio di Milano Città Metropolitana

come nel miglior stile ecologista, la bicifestazione è in corso di definizione e se è vero che programmare il futuro è un po' come fare un torto alla fantasia, vi invitiamo tutti alla festa NoTang a Cassinetta di Lugagnano domenica 24 giugno per parlarne insieme e valutare tutti insieme che giro fare e cosa fare, anche se abbiamo già una lieta sorpresa per una sosta durante il percorso!

Ecologisti del Ticino

Soumanila Sacko uno di noi. Corteo Mlano 9 giugno h.15

Gli Ecologisti del Ticino partecipano e invitano a partecipare
sotto l'appello
Sabato prossimo grande manifestazione per ricordare il nostro fratello Soumaila Sacko, che è stato ucciso domenica scorsa in Calabria, e per fermare il razzismo. Ritrovo alle 15 a Palestro (zona Porta Venezia). Pace per Soumaila, giustizia per tutti!

Hanno ammazzato ancora, uno sparo contro un nero.
Vorrebbero che ci abituassimo a questo macabro tiro a segno che fa da sfondo alla retorica razzista e ci ricorda che non si tratta solo di parole ma di fatti che fanno male: di ingiustizie. Le ingiustizie che si attorcigliano assieme nella storia di Soumalia Sacko e nella storia della Piana di Gioia Tauro. 

giovedì 17 maggio 2018

Libri e Natura. NoDiscarica 20 5 2018 h.21 Di un'estate infinita ed. Terre sommerse

Dopo la prima uscita al salone internazionale del libro di Torino,
siamo lieti di poter annunciare la presenza
al Presidio Antidiscarica di Andrea Malagola.
riprendiamo da liberanotizienews l'invito all'iniziativa che sosteniamo e invitiamo alla partecipazione come Verdi del territorio dell'Est Ticino e dell'altomilanese.

Al tramonto, per parlare di libri e di sogni, con il libro di Andrea Malagola "Di un'estate infinita"; la cornice dell'iniziativa è il Presidio Nodiscarica tra Casorezzo e Busto Garolfo.
Libri e natura; partendo dall'immagine rilassante per definizione, di un buon libro sdraiati su un prato e immersi nella lettura, e nei lievi rumori della natura come sottofondo, per promuovere la fruizione di uno spazio di natura tra i paesi di Busto Garolfo e di Casorezzo,in un territorio che le popolazioni dal 1985 chiedono venga tutelato e rispettato; da li la genesi del parco del Roccolo, uno dei primi PLIS parchi locali di interesse sovracomunale d'Italia.
Tornando al libro, per ingolosirVi, vi basti che è già recensito anche da AAM TERRA NUOVA
recensione di AAM TERRA NUOVA Di un’estate infinita: un viaggio alla scoperta di sé, tra ecovillaggi e fattorie wwoof
Vi aspettiamo

lunedì 19 marzo 2018

Per la Sostenibilità del territorio. Assemblee e impegno

Come era facile prevedere a "boutade" elettorale conclusa, ripensando al Gattopardo e al "tutto cambi perchè nulla cambi", la delibera del CIPE che, pare, si suppone, approvi il "mostro d'asfalto" nel Parco del Ticino, ancora non è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, e la crisi economica che ha colpito l'Italia dal 2007 con conseguente, riduzione dei volumi di traffico, non è stata ancora superata, nonostante l'impegno del Governo Gentiloni e ad oggi non è ancora presente nessun governo.

L'altra vicenda presente nell'agenda politica degli ecologisti è la costituzione di un Parco Metropolitano Milanese, non solo per "stare al passo con la storia", ma per fermare e derubricare il rischio di una discarica nel Parco del Roccolo e per portare a compimento nel concreto la chiara e netta volontà degli abitanti del territorio.

mercoledì 14 marzo 2018

Perchè i Verdi in Italia non sono forti come in Europa? dalla Lombardia

Un episodio che la spiega lunga.

Domenica 11 marzo 2018, a Cinisello Balsamo in via U.Bassi, si è svolta l'assemblea regionale dei Verdi; verso la conclusione dell'assemblea, Fabrizio Masseroni si è lanciato contro Gilberto Rossi per tentare di aggredirlo, dicendo, "ti ho già messo le mani al collo etc etc", la colpa di Rossi è di aver chiesto a Masseroni se avesse fatto la campagna elettorale per i Verdi o per altri e come mai non si faceva vedere da 5 anni (gli antiverdi che si fan vedere solo per le elezioni); quando è stato fermato Masseroni, è intervenuto Antonio Caldarella che come un pazzo ha provato anche lui ad aggredire il Rossi, senza nessuna provocazione da parte di Rossi; solo la presenza e l'intervento degli altri partecipanti all'assemblea ha sventato il peggio; Rossi, scavalcava il muretto divisorio delle scrivanie e, questo fatto ancor più strano e assurdo, la Balduini, anzichè difendere il Rossi, lo apostrofava e offendeva e lo intimava a lasciare la sede. Rossi, rispondeva chiaramente e pacatamente, spaventato dall'episodio e in tutta calma, "me ne vado io, ma con me se ne vanno i Verdi sinceri e onesti che si impegnano sempre per la difesa dell'ambiente"; all'esterno Rossi chiama prontamente il 113 per segnalare la situazione di pericolo e dopo poco sopraggiungono i Poliziotti a cui viene spiegata la vicenda; dopo un po' escono dall'assemblea e Balduini e Caldarella, raccontano la loro versione dei fatti alla Polizia.
La Polizia chiamata da Rossi, spiega che la versione dei fatti di Balduini non è uguale a quella di Rossi; al che, Rossi si ricorda che nel locale erano presenti delle videocamere e mette a conoscenza gli agenti, i quali effettuano un sopralluogo per acquisire le immagini.
Si sono susseguiti due dubbi; si può arrivare a questa situazione?
Rossi riceve telefonate che lo invitano a non denunciare, altri presenti, sentiti telefonicamente dicono che erano in bagno, che non han visto.
Regresso, Rossi ha lavorato per conto della federazione dei Verdi, presso quei locali per circa un paio di giorni, in quanto poi è stato inviato in quel di Milano presso la sede dei socialisti per seguire le pratiche in merito alla campagna elettorale; trovandosi a gestire una situazione surreale, dove si sono spesi 50 euro per due timbri inutili, per la correzione di una data; dove mentre si dovevano depositare le documentazioni inerenti alle elezioni politiche, si era creata una sorta di confusione ad Hoc, per la raccolta delle firme a livello regionale; il tutto, per i Verdi era gestito o meglio non gestito da Maria De Luca, moglie del Caldarella; altro fatto rilevante, su 2 settimane piene di campagna elettorale, la coppia Caldarella De Luca che aveva fatto incetta di candidature, per le politiche e per le regionali, per una settimana è in vacanza.
Come sanno tutti l'attività del Rossi è di curare blog e promuovere la cultura ecologista e ambientalista; operazione che svolge con dedizione, passione e competenza,seguendo consigli e aiuti da altri Verdi; Gratuitamente;
Per le elezioni, si è inventata la necessità di pagare per una cifra abbastanza elevata una società di comunicazione per dei servizi che stando anche alla presa di posizione dei Socialisti (membri della coalizione) totalmente inutile per non dire controproducente; la cultura ecologista e su quali argomenti spendersi non è un fatto neutro e che si può inventare in pochi minuti.
Questo breve riepilogo per ricollegarci alla discussione dell'autunno scorso su come mai i Verdi non decollano in Italia.